Richiesta immagini

DISCIPLINARE DELLE MODALITÀ DI CONCESSIONE IN USO E DI RIPRODUZIONE DEI BENI CULTURALI DI PERTINENZA DELL’ ISTITUTO CENTRALE PER LA GRAFICA (ICG) E DI DETERMINAZIONE DI CANONI E CORRISPETTIVI.

La riproduzione e l’uso dei Beni Culturali in consegna all’ICG è disciplinata dal dettato normativo di cui agli artt. 106 – 107 – 108 – 109 del D. Lgs n. 42 del 2004 e s.m.i. e dal D.M. 20 aprile 2005 in materia di criteri e modalità per la riproduzione dei beni culturali. Le disposizioni dettate dal presente Regolamento disciplinano le modalità di concessione in uso e di riproduzione delle immagini delle collezioni appartenenti all’ICG date in consegna al Direttore ai sensi e per gli effetti dell’art. 35 D.P.C.M. n. 171 del 2014, nonché le modalità del rilascio delle autorizzazioni alla riproduzione ed al conseguente uso delle immagini e la determinazione e l’applicazione dei corrispettivi di riproduzione ai sensi dell’art.108 del D. Lgs n. 42 del 2004 e s.m.i.

GUIDELINES FOR GRANTING THE USE AND REPRODUCTION OF CULTURAL RESOURCES SAFEGUARDED BY THE ISTITUTO CENTRALE PER LA GRAFICA (ICG) AND FOR THE CALCULATION OF FEES AND CHARGES

The reproduction and use of Cultural Heritage belonging to the ICG is governed by the regulatory provisions indicated by Articles 106 – 107 – 108 – 109 of the Legislative Decree no. 42 of 2004 and its following amendments, and by the D.M. April 20, 2005 on the criteria and methods for reproduction of cultural heritage. The provisions dictated by these Regulations, control the procedures for granting use and reproduction of the images of the collections belonging to the ICG and under the responsibility of the Director, in accordance with and for the purposes of art. 35 D.P.C.M. n. 171 of 2014, as well as the procedures for issuing authorizations for reproduction and the subsequent use of images and the calculation and application of the reproduction fees according to Article 108 of Legislative Decree no. 42 of 2004 and its amendments.

1) Fatte salve le esigenze di tutela integrale dei beni culturali in consegna all’Istituto e dei diritti spettanti agli autori, la riproduzione e l’uso dei beni è oggetto di atto formale di concessione d’uso e/o autorizzazione specifica.

2) La riproduzione e l’uso dei beni culturali sono soggetti al pagamento dei canoni e dei corrispettivi determinati dal Capo d’Istituto che ha in consegna i beni e sono fissati nel presente tariffario.

3) Sono esenti dal pagamento i prodotti per i quali è stata stipulata apposita convenzione ministeriale. Nessun canone è dovuto per le riprese effettuate senza uso di stativi o luci (nei luoghi aperti al pubblico) da privati per uso strettamente personale o per motivi di studio e ricerca scientifica, ovvero da soggetti pubblici per finalità di valorizzazione esplicitamente riconosciute dall’Amministrazione. I richiedenti sono in ogni caso tenuti al rimborso delle eventuali spese sostenute dall’Amministrazione concedente. È fatto salvo inoltre il diritto di cronaca.

4) La concessione è incedibile e intrasferibile, viene rilasciata in via non esclusiva, per una volta sola, previo accertamento dell’esistenza di tutti i requisiti prescritti e previo pagamento dei canoni e dei corrispettivi fissati nel presente tariffario, i quali non includono eventuali compensi e diritti degli autori o di terzi.

5) La riproduzione di immagini di beni appartenenti alle collezioni dell’ICG può essere autorizzata a fini personali, di studio, scientifici, culturali e commerciali, secondo quanto disposto dagli artt. 107 e 108 del D. Lgs n. 42 del 2004 e s.m.i. Le immagini non possono essere duplicate o ulteriormente riprodotte ovvero utilizzate per scopi diversi da quelli dichiarati al momento della domanda, senza la preventiva autorizzazione della Direzione. La concessione non è cedibile né trasferibile a terzi, viene rilasciata in via non esclusiva e per la sola finalità richiesta, previo accertamento della sussistenza dei requisiti prescritti dalla legge e, in caso di concessione a titolo oneroso, dietro pagamento in via anticipata dei corrispettivi di riproduzione.

  • Le autorizzazioni alla riproduzione delle immagini sono subordinate al pagamento dei corrispettivi di riproduzione di cui al Tariffario (Allegato 1) del presente Regolamento. Nessun canone è dovuto per le riproduzioni richieste da privati per uso personale o per motivi di studio, ovvero da soggetti pubblici per finalità di valorizzazione e di promozione, purché attuate senza scopo di lucro. Tali soggetti sono comunque tenuti al rimborso delle spese sostenute dall’ICG secondo il tariffario. Il richiedente è tenuto a inoltrare una richiesta apposita (scarica il MODULO) con l’indicazione dei mezzi, modalità e luogo di esecuzione delle riproduzioni (salvo il caso in cui le riproduzioni vengano eseguite dall’Amministrazione), finalità e destinazione delle medesime, quantità realizzate e immesse sul mercato, forme di distribuzione, nonché eventuali prodotti derivati. espositivi e stampati commerciali (depliant, manifesti, volantini, ecc.). All’atto della richiesta l’interessato dovrà fornire ogni dato ed informazione necessaria per consentire alla Direzione dell’ICG una valutazione – discrezionale – dell’iniziativa. Dovranno altresì essere indicati lo scopo, le caratteristiche, le modalità ed i tempi di esecuzione delle riproduzioni oltre che le finalità, la destinazione e la quantità di copie pubblicate (o di altro materiale) che si intende realizzare ed immettere sul mercato, forme di distribuzione e valore commerciale. Dovrà inoltre essere sottoposto alla valutazione discrezionale del Direttore un prototipo del prodotto che si intende realizzare attraverso l’uso della riproduzione (c.d. uso derivato).

Ove si tratti di riproduzione per uso strettamente personale o per motivi di studio, il richiedente dovrà sottoscrivere impegno relativo alla non divulgazione e diffusione al pubblico delle copie ottenute. La violazione di tale impegno comporta l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente.

Salvo accordi diversi, dovranno essere consegnate all’Amministrazione tre copie di ogni opera prodotta.

Nessun uso diverso da quello dichiarato può considerarsi legittimo senza l’autorizzazione scritta dell’Amministrazione.

  • Ogni esemplare di riproduzione dovrà indicare, nelle forme richieste dal caso, le specifiche e l’ubicazione del bene e la dizione “su concessione del Ministero della Cultura, Istituto centrale della grafica”, nonché l’espressa avvertenza del divieto di ulteriore riproduzione o duplicazione con qualsiasi mezzo.

Prima della sua diffusione al pubblico, un esemplare di ogni riproduzione potrà essere richiesto dall’Amministrazione concedente, per il rilascio di nulla osta.

I pagamenti, con l’indicazione della specifica causale e dopo aver ricevuto apposita autorizzazione del Dirigente, dovranno essere effettuati esclusivamente mediante bonifico bancario al Codice IBAN: IT42 F030 6905 0201 0000 0046 109 CODICE BIC/SWIFT: BCITITMM intestato a ISTITUTO CENTRALE DELLA GRAFICA con la seguente causale: “All’Istituto centrale per la grafica di Roma MiC per canoni di riproduzioni fotografiche”. Effettuato il pagamento, dovrà essere inviata la relativa ricevuta (che potrà eventualmente essere anticipata a mezzo PEC: mbac-ic-gr@ beniculturali.it) via mail al seguente indirizzo: ic-gr@beniculturali.it;

I canoni ed i corrispettivi previsti nel presente tariffario non includono l’IVA ove applicabile e non comprendono le spese di spedizione e di imballaggio delle riproduzioni o comunque del materiale richiesto, che sono a carico degli interessati.

  • Royalty su prodotti audiovisivi derivati e loro uso

Relativamente all’utilizzazione (v. art. 10) di riprese fotografiche, filmate e laser-scanner sia di immagini fornite dall’ICG che di riproduzioni di immagini non effettuate dall’Amministrazione, in aggiunta al pagamento delle tariffe e dei diritti dell’immagine si prevede la corresponsione di una Royalty del 15% sull’introito lordo derivante da qualsiasi ulteriore e diverso uso della stessa.

Disciplinare valido a partire dal 01.01.2021

RIPRODUZIONE DI BENI CULTURALI

1) RIPRODUZIONI ESEGUITE DALL’ISTITUTO O IMMAGINI GIA’ ESISTENTI IN FORMATO DIGITALE PRESSO GLI ARCHIVI DELL’ISTITUTO

Tipologia d’uso

bassa risoluzione

(< 300 dpi)

alta risoluzione

(> 300 dpi)

USO PERSONALE E DI STUDIO € 2 € 5 cad
TESI LAUREA O DOTTORATO € 2 € 5 cad
PUBBLICAZIONE IN UNA LINGUA al di sotto delle 1000 copie e con prezzo di copertina inferiore a € 50; pubblicazioni digitali; riviste e quotidiani / € 20 cad
PUBBLICAZIONE IN PIÙ LINGUE al di sotto delle 1000 copie e con prezzo di copertina inferiore a € 50; pubblicazioni digitali; riviste e quotidiani / € 40 cad
PUBBLICAZIONE IN UNA LINGUA al di sopra delle 1000 copie o con prezzo di copertina superiore a € 50 / € 90 cad
PUBBLICAZIONE IN PIÙ LINGUE al di sopra delle 1000 copie o con prezzo di copertina superiore a € 50 / € 180 cad
PUBBLICAZIONE SUL WEB (72 ppi o 480×480 pixel) da valutare caso per caso
COPERTINE DI LIBRI E CATALOGHI / € 110 cad
MOSTRE ED ESPOSIZIONI (PANNELLISTICA) / € 5 / 50 cad (secondo dimensione)
USI DELLE IMMAGINI PER TV, CINEMA E MEDIA da valutare caso per caso
USI COMMERCIALI E MERCHANDISING vedi punto n. 3

* la possibilità di riproduzione / digitalizzazione di immagini dall’archivio storico andrà valutata caso per caso, in base allo stato di conservazione degli originali. Qualora l’ICG non possa garantire il servizio di riproduzione del materiale d’archivio con propri mezzi, lo stesso verrà affidato all’esterno ed il corrispettivo dovuto verrà determinato sulla base delle tariffe di mercato.

Per i casi di esenzione indicati nelle condizioni generali è dovuto comunque il rimborso delle spese eventualmente sostenute dall’Istituto, anche in termini di tempo del personale.

Le concessioni di riproduzione valgono una sola volta, esclusivamente per l’utilizzo indicato nella singola autorizzazione.

Per pubblicazioni di particolare valore scientifico, come quelle del Ministero stesso, il Direttore dell’ICG si riserva la decisione di annullare il canone o provvedere con convenzioni speciali.

L’utilizzazione del materiale fotografico in possesso di questo Istituto, e relativo a beni non appartenenti allo Stato, dovrà avvenire nel rispetto dei diritti degli autori e dei terzi.

2) RIPRESE FOTOGRAFICHE NON ESEGUITE DALL’ISTITUTO

 L’importo minimo del corrispettivo è fissato in € 200,00 per ogni ripresa e per ogni immagine pubblicata, con obbligo di consegnare all’Istituto una copia digitale di ogni immagine realizzata.

Per riprese in serie o esigenze speciali varranno accordi specifici presi di volta in volta con l’Istituto.

3) EDIZIONI A STAMPA E PUBBLICAZIONI

 Per ulteriori edizioni viene previsto:

Ristampe presso lo stesso editore: riduzione del 50% sulle tariffe per i diritti di riproduzione.

Il Capo d’Istituto potrà stabilire un diverso corrispettivo, tenendo conto dei seguenti elementi

  • natura scientifica o promozionale della pubblicazione;
  • mezzi e modalità di esecuzione delle riproduzioni;
  • tipo e tempo di utilizzazione degli spazi e dei beni;
  • uso e destinazione delle riproduzioni, nonché benefici economici che ne derivano al richiedente.

Per utilizzazioni diverse o trasferimenti a terzi, anche in noleggio, delle riprese, che comunque comportino utilizzazioni commerciali, sarà necessario specifico e espresso accordo dell’Istituto.

Per l’utilizzo delle immagini per la produzione di articoli attribuibili alle classi merceologiche nn. 16 e 28 della “Classificazione di Nizza” – 11° edizione, sono dovute royalties pari al 12% dell’importo lordo presunto.

Per prodotti audiovisivi derivati, in aggiunta al pagamento delle tariffe e dei diritti sopraindicati, dovranno essere corrisposte royalties del 10% sull’introito lordo presunto dichiarato nella richiesta.

Salvo accordi particolari, non sono consentite le riprese fotografiche delle opere in corso di restauro, nonché per un biennio di quelle restaurate o di nuova acquisizione.

In caso di pubblicazione, il richiedente dovrà consegnare all’Istituto da una a tre copie del prodotto editoriale realizzato, secondo quanto indicato nella singola autorizzazione.

Disciplinare valido a partire dal 01.01.2021

1)    The reproduction and use of the cultural resources are regulated by a formal agreement granting their use and/ or specific authorization. This is with the exception of cases in which the full protection of cultural resources is put in place by the Institute and/or by the authors’ rights.

2)    The reproduction and use of cultural assets are subject to the payment of fees and charges set by the Head of the Institute who is entrusted with their protection. Tariff/prices are set out in this Price List attached.

3)    However, resources for which a specific ministerial agreement has been set, are exempt from payment. No fee is due for shooting without the use of tripod or lights (in public space) by private individuals for strictly personal use or for purposes of study and scientific research, or by public entities for purposes explicitly approved by this Administration. Applicants are in any case required to refund any expenses the granting Administration incurs. This is with the exception of the right to freedom of information request.

4)    The concession is non-transferable, it is issued on an exclusive basis, for one time only, subject to certification of all the prescribed requirements and subject to the payment of the fees set out in this Price List. The tariffs in the Price List do not include any fees and rights of authors or third parties.

5)    The reproduction of images of cultural resources belonging to the ICG’s collections, may be authorized for personal, study, scientific, cultural and commercial purposes, in accordance with the provisions of Articles 107 and 108 of Legislative Decree n. 42 of 2004 and subsequent amendments. The images cannot be duplicated or further reproduced or used for purposes other than those stated at the time of the application, without explicit authorization of the Management. The concession is not exchangeable nor transferable to third parties, it is issued on an exclusive basis and for the sole purpose requested, subject to verification of the existence of the requisites prescribed by law and, in the event of a concession for consideration, upon payment in advance of the fees of reproduction.

  • The authorization to reproduce the images is subject to the payment of the reproduction fees referred to in the Price List (Annex 1) of the present Guidelines. No fee is due for reproductions requested by private individuals for personal use or for study purposes, or by public entities for purposes of enhancement and promotion, as long as they are executed on a non-profit basis. These parties are still required to reimburse the expenses incurred by the ICG as set out in the price list. The applicant is required to submit a specific request (download the FORM) indicating the means, methods and place of execution of the reproductions (except in the case in which the reproductions are made by the Administration), purpose and destination of the reproductions, number of reproductions  produced and placed on the market, forms of distribution, as well as any derivative products, e.g. displays and commercial printed matter (brochures, posters, flyers, etc.). At the time of the request, the interested party must provide all data and information necessary to allow the Management of the ICG to make an evaluation of the initiative. The purpose, characteristics, methods and times of execution of the reproductions must also be indicated, as well as the purposes, destination and quantity of published copies (or other material) to be made and placed on the market, forms of distribution and commercial value. A prototype of the product that is intended to be produced through the use of the reproduction (so-called derivative use) must also be submitted for evaluation by the Director.

In the case of reproduction for strictly personal use or for study purposes, the applicant must sign a commitment relating to the non-disclosure and non-diffusion to the public of the copies obtained. Violation of this commitment involves the application of the sanctions set out by current legislation.

Unless otherwise agreed, three copies of each work in which reproductions have been used for, must be given to the Administration.

No use other than the one declared can be considered legitimate without the written authorization of the Administration.

  • Each reproduction copy must indicate, the specifications and location of the asset and the wording “with permission of the Ministero della Cultura e Istituto centrale per la grafica”, as well as the express warning of the prohibition regarding further reproduction or duplication by any means.

Before its distribution to the public, a copy of each reproduction may be requested by the granting administration for authorization.

Payments, with the indication of the specific reason and prior authorization from the Director, must be made exclusively by bank transfer to:  IBAN Code: IT42 F030 6905 0201 0000 0046 109 BIC / SWIFT CODE: BCITITMM in the name of ISTITUTO CENTRALE DELLA GRAFICA with the following reason: “To the Istituto centrale della grafica in Rome MIC for canons of photographic reproductions “. Once the payment has been made, the relevant receipt must be sent (which may possibly be anticipated by certified email: mbac-ic-gr @ beniculturali.it) by email to the following address: ic-gr@beniculturali.it;

Kindly note, that the fees and charges provided in the present Price List do not include VAT where applicable and do not include the shipping and packaging costs of the reproductions or of the requested material, which are borne by the interested parties.

Royalty on derived audiovisual products and their use

With regard to the use (see art.10) of photographic, filmed and laser-scanner recordings -both of images provided by the ICG and of reproductions of images not made by the Administration, in addition to the payment of tariffs and image rights, the payment of a Royalty of 15% is envisaged on the gross income deriving from any further and different use of the same.

Regulations valid from 01.01.2021

1) REPRODUCTIONS MADE BY THE INSTITUTE OR IMAGES ALREADY EXISTING IN DIGITAL FORMAT IN THE INSTITUTE’S ARCHIVES

Type of use

low resolution

(< 300 dpi)

high resolution

(> 300 dpi)

PERSONAL AND STUDY USE 2 5 each
THESIS/ DEGREE or DOCTORATE 2 5 each
PUBLICATION IN ONE LANGUAGE below 1000 copies and with a cover price of less than € 50; digital publications; magazines and newspapers / 20 each
PUBLICATION IN MULTIPLE LANGUAGES under 1000 copies and with a cover price of less than € 50; digital publications; magazines and newspapers / 40 each
PUBLICATION IN ONE LANGUAGE above 1000 copies or with a cover price above € 50 / 90 each
PUBLICATION IN MULTIPLE LANGUAGES above 1000 copies or with a cover price above € 50 / 180 each
PUBLICATION ON THE WEB (72 ppi o 480×480 pixel)  to be assessed on case by case basis
COVERS OF BOOKS AND CATALOGS / 110 each
EXHIBITIONS AND EXHIBITIONS PANEL / 5/50 each (according to size)
USES OF IMAGES FOR TV, CINEMA AND MEDIA to be assessed on case by case basis
COMMERCIAL USES AND MERCHANDISING see point n. 3

 

* the possibility of reproducing/ digitizing images from the historical archive, will be assessed on a case-by-case basis, depending on the state of preservation of the originals. If the ICG cannot guarantee the reproduction service of the archive material by its own resources, the reproduction will be outsourced and the fee due will be calculated on the basis of market rates.

For the cases of exemption indicated in the general conditions, the reimbursement of any expenses incurred by the Institute still applies, including the remuneration of the Institute’s staff time.

Reproduction concessions are valid only once, exclusively for the use indicated by the specific authorization.

For publications of particular scientific value, such as those of the Ministry itself, the Director of the ICG reserves the right to omit the fee and/or apply special agreements.

The use of photographic material in the possession of this Institute, and relating to resources not belonging to the State, must be done in compliance with the authors ‘rights and third parties.

 2) PHOTOGRAPHIC SHOOTING NOT MADE BY THE INSTITUTE

The minimum fee is set at € 200.00 for each shot and for each published image, with the obligation to present the Institute with a digital copy of each image.

For series shootings or special needs, specific agreements will be made from time to time with the Institute.

3) PRINTED EDITIONS AND PUBLICATIONS

For further editions the following is foreseen:

–       Reprints from the same publisher: 50% reduction on the rates for reproduction rights.

The Head of the Institute may establish a different fee, taking into account the following elements:

• scientific or promotional aim of publication;

• means and methods of reproductions;

• type cultural resources and timing of their use;

• use and destination of the reproductions, as well as the resulting financial benefits to the applicant

For different uses or transfers to third parties – even for lending – of the footage which involve commercial uses, it will be necessary to have specific and express agreement from the Institute.

For the use of images for the production of items attributable to product classes nos. 16 and 28 of the “Nice Classification” – 11th edition, Royalties equal to 12% of the presumed gross amount are due.

For derived audiovisual products, in addition to the payment of the fees and rights indicated above, Royalties of 10% on the assumed gross income declared in the request must be paid.

Unless special agreements are made, photography of the works being restored, as well as of those newly restored or newly acquired in the last two years, are not allowed.

In case of publication, the applicant must present to the Institute one to three copies of the editorial product, as indicated in the individual authorization.

 Regulations valid from 01.01.2021

Pin It on Pinterest

Share This