Consultazione

 L’Istituto centrale per la grafica mette a disposizione di studiosi e ricercatori una serie di servizi per rendere accessibile il patrimonio delle proprie collezioni.

La sale di consultazione offrono agli studiosi italiani e stranieri ambienti confortevoli e adatti alla ricerca. Il materiale richiesto, nel rispetto delle esigenze conservative, è reso disponibile dal personale specializzato. Alla consultazione sono ammessi studiosi, ricercatori e studenti di alta formazione (questi ultimi muniti di lettera di presentazione da parte di Enti e Istituzioni culturali, Università, Musei, Soprintendenze, Biblioteche, Archivi, Accademie) dichiarando lo scopo della ricerca.

Gli studiosi saranno invitati a presentarsi presso l’ingresso principale, in via della Stamperia 6, dove saranno registrati previa esibizione di un documento e quindi accompagnati nelle rispettive sale di consultazione.

L’accesso alle collezioni è consentito previo appuntamento, da richiedere ai settori compilando i relativi moduli di contatto:

Le sale di consultazione sono temporaneamente chiuse a seguito dei provvedimenti relativi alle misure di contrasto del COVID-19.

La consultazione delle collezioni del Gabinetto disegni e stampe è possibile solo previo appuntamento.

Si suggerisce, per un orientamento alla ricerca, di consultare preventivamente gli strumenti informatici CalcoGrafica e Progetto Corsini a disposizione sul sito dell’Istituto, nel menù Archivi Digitali.

Contatta il responsabile della consultazione:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

 

 

 

 

 

La consultazione dei disegni e delle stampe della Calcografia è possibile solo previo appuntamento.

Si suggerisce, per un orientamento alla ricerca, di consultare preventivamente il database CalcoGrafica a disposizione sul sito dell’Istituto, nel menù Archivi Digitali.

Contatta il responsabile della consultazione:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

Poiché le matrici delle opere grafiche sono oggi considerate beni da tutelare al pari di dipinti e disegni, l’Istituto si è dotato di spazi idonei per la loro conservazione, unici nel suo genere. Conservate in ambienti con condizioni microclimatiche ottimali e monitorate in modo costante, le circa 24.000 matrici metalliche (in rame, zinco, acciaio, ottone) sono custodite nella Calcoteca e catalogate in cassettiere appositamente progettate.

Si suggerisce, per un orientamento alla ricerca, di consultare preventivamente il database CalcoGrafica a disposizione sul sito dell’Istituto, nel menù Archivi Digitali.

La loro consultazione è possibile solo previo appuntamento.

Contatta il responsabile della Calcoteca:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

La consultazione delle Collezioni fotografiche è possibile solo previo appuntamento.

Il settore offre un regolare servizio di consultazione al pubblico e, su richiesta, vengono organizzate visite didattiche e lezioni specifiche.

Si suggerisce, per un orientamento alla ricerca, di consultare preventivamente il database CalcoGrafica a disposizione sul sito dell’Istituto, nel menù Archivi Digitali.

Contatta L’Istituto:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

Il patrimonio librario è consultabile, previo appuntamento. Il prestito è escluso.

Contatta il responsabile della Biblioteca:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

La consultazione della Collezione di grafica contemporanea e Opere multimediali è possibile solo previo appuntamento.

Si suggerisce, per un orientamento alla ricerca, di consultare preventivamente il database CalcoGrafica a disposizione sul sito dell’Istituto, nel menù Archivi Digitali.

Contatta L’Istituto:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

L’Istituto centrale per la grafica, nato nel 1975 dall’accorpamento della Calcografia e del Gabinetto Nazionale delle Stampe, conserva i documenti storici di questi due enti artistico-culturali, sia registri, sia faldoni di fogli sciolti; a partire dal 1978 il protocollo venne unificato.

Per la Calcografia Camerale, poi Regia e infine Nazionale, si organizzò un vero e proprio archivio sistematico dalla metà dell’800. Vi è testimoniata tutta l’attività governativa di acquisizione, conservazione, produzione e vendita di opere grafiche a Roma. Si conservano più di 50 ml. di carte, preziose per conoscere il ruolo e l’indirizzo artistico della Calcografia e per lo studio di moltissimi artisti e delle loro opere. L’Inventario dell’Archivio storico della Calcografia dal 1826 al 1945 è stato pubblicato nel 1994 da Anna Maria Sorge e Mauro Tosti Croce; gli estremi cronologici non sono categorici, il documento più antico è il Registro con l’Inventario generale del 1806.Successivamente sono stati rinvenuti, ordinati e inventariati i documenti relativi alla presidenza di Carlo Alberto Petrucci, dal 1933, e degli anni ’60-’70.

L’Archivio storico del Gabinetto Nazionale delle Stampe, che occupa circa 60 ml.,  comprende la documentazione prodotta fin dalla sua fondazione nel 1895 e, poiché questo istituto condivise con la Galleria d’Arte Antica il direttore fino al 1941 e la sede in palazzo Corsini fino al 1950, fra le carte si trovano anche dati e notizie relativi alla Galleria e alle sue collezioni. I documenti, che prima del trasferimento della sede in Palazzo Poli, erano stati rinvenuti sparsi in grandissima confusione, sono censiti e inventariati.

È in corso una nuova catalogazione per categorie di contenuto, che faciliti la consultazione e lo studio della formazione delle raccolte dell’Istituto, delle mostre, dei restauri, delle attività culturali svolte nelle varie sedi precedenti del Gabinetto delle Stampe.

Contatta il responsabile dell'archivio storico

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento

Pin It on Pinterest

Share This