Stamperia

Ubicata nei locali al piano terra del Palazzo della Calcografia fin dal 1872, la Stamperia dell’Istituto ha avuto nel passato il compito precipuo di stampare le matrici della collezione per la vendita delle stampe. Dagli anni Settanta del Novecento, tuttavia, la nuova considerazione delle matrici storiche – non più semplici strumenti per la produzione di stampe, ma a pieno titolo “beni culturali” – ha comportato la riduzione fino all’azzeramento delle tirature di stampe dalle matrici stesse.

Da circa venti anni la Stamperia si occupa ancora di produrre stampe per la vendita, ma realizzate a partire da matrici duplicate tramite tecnica galvanica.

Il servizio è anche attivo quale supporto tecnico-operativo per incisori contemporanei e per l’attività didattica di Università e Accademie.

Tra i progetti di maggiore rilevanza, ricordiamo le due edizioni di Architettura incisa, durante le quali sono state realizzate le lastre di architetti del calibro di Portoghesi, Purini, Fuksas, Calatrava, Aymonino, Anselmi (2009 e 2012). Sono state inoltre prodotte le opere di Paolo Canevari della serie Decalogo (2008). Pasquale (Ninì) Santoro ha potuto invece stampare con i nostri macchinari alcune grandi xilografie per la mostra tenuta nel 2014 nelle sale di Palazzo Poli.

Il lavoro, svolto dai tecnici calcografi dell’Istituto, si articola dunque in:

  • Stampa da matrici storiche delle collezioni dell’Istituto per finalità espositive o di documentazione;
  • Supporto e consulenza nella produzione di opere calcografiche inedite sulla base di specifici progetti culturali;
  • Stampa da repliche galvaniche dei rami storici per finalità di divulgazione e vendita;
  • Tutoraggio per specializzandi nelle tecniche dell’incisione e della stampa, selezionati dall’Istituto tra gli studenti delle Accademie di Belle Arti;
  • Collaborazione alle visite didattiche nella Stamperia con dimostrazioni tecniche e di stampa.

Contatta il responsabile della Stamperia:

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati che verranno utilizzati dall'Istituto Centrale per la Grafica al solo scopo di comunicazione tra le parti. Nessun dato verrà memorizzato in banca dati o diffuso in alcun modo a terzi, nel rispetto della normativa sulla privacy Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196.
Acconsento