Giuseppe Gallo – Divina Commedia, 2010

Giuseppe Gallo, Divina Commedia, 2010, edizione Romolo e Rosalba Bulla, Roma

La cartella – composta da 4 xilografie –  è stata realizzata in occasione della annuale Celebrazione Dantesca, organizzata a Foligno per ricordare l’editio princeps della Divina Commedia di Dante Alighieri stampata l’11 aprile del 1472  in quella città dal prototipografo maguntino Giovanni Numeister insieme ad Evangelista Angelini di Trevi e con la preziosa collaborazione dello zecchiere folignate Emiliano Orfini. L’opera grafica richiama, per colore e forma, le siluette proposte nella scultura in acciaio Corten Punto fermo, una grande installazione realizzata appositamente nel 2010 in occasione della mostra personale La leggerezza dell’incoscienza, a cura di Italo Tomassoni, direttore del Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno. Attraverso l’uso di ruggini e ossidanti, lo stile di Giuseppe Gallo spazia dall’astrazione alla figurazione ricorrendo a foglie, numeri e simboli di tradizioni e culture incontrate dall’artista durante i suoi numerosi viaggi nel mondo. A Foligno, a partire dal 2006, celebri artisti vengono chiamati, ogni anno, ad illustrare una ristampa anastatica della editio princeps della Divina Commedia. Alcuni artisti che hanno aderito all’iniziativa sono: Omar Galliani, Ivan Theimer, Bruno Ceccobelli, Mimmo Paladino, Giuseppe Gallo, Enzo Cucchi, Piero Pizzi Cannella, Stefano Di Stasio, Marco Tirelli, Sandro Chia, Gianni Dessì, Nunzio Di Stefano, Emilio Isgrò, Giuseppe Stampone. Principalmente ogni artista ha creato quattro illustrazioni, una per il frontespizio e le altre per le tre cantiche della Divina Commedia. Le opere sono state esposte tutte insieme :

  • nel 2016 alla mostra La Divina Commedia nell’arte contemporanea. Illustrazioni dell’editio princeps al Centro Italiano Arte Contemporanea di Foligno, per celebrare il 750° della nascita di Dante Alighieri
  • nel 2020 alla mostra Verso il 2021. Dante nell’arte contemporanea italiana,  nella sede della  Società Dante Alighieri a Roma, con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo in collaborazione con il Comune e il Comitato Dantesco di Foligno.

Bibl: Francesca Petito, La bottega Bulla tra sperimentazione e innovazione: dagli anni Ottanta del Novecento ai giorni nostri, in AA.VV., Litografia Bulla. Un viaggio di duecento anni fra arte e tecnica, catalogo della mostra, Istituto centrale per la grafica, Palazzo Poli, Roma, 20 aprile – 1 luglio 2018, Treccani, Roma 2018, pp.210-214, ill. pp. 224-225.

Pin It on Pinterest

Share This