Seleziona una pagina

Clicca l’immagine per ingrandire

Annunciazione

Matrici, Scheda Opera

Federico Barocci (Urbino, 1533 – 1612)

Annunciazione

1584 ca.

acquaforte bulino puntasecca su rame (matrice cromata)

448 x 318 mm

VIC 83

La matrice attraverso la quale Barocci tradusse in linguaggio grafico il suo capolavoro in pittura, oggi alla Pinacoteca Vaticana, fa parte del Fondo De Rossi, il nucleo più antico della Calcoteca.
Si tratta di una lastra incisa particolarmente significativa per la storia dell’arte grafica, perché rappresenta il primo esempio noto di morsura multipla all’acquaforte. Barocci intuì su questa lastra che, per ottenere nella composizione finale la profondità dei piani spaziali, e la distanza atmosferica tra questi, era necessario approfondire alcuni segni con un bagno in acido più prolungato, e contestualmente coprirne altri, per non consentire all’acido di intaccarli ancora.
La matrice è stato sottoposta, alla fine degli anni Cinquanta del Novecento, a procedimento galvanico di cromatura per consentirne ulteriori tirature a scopo commerciale.