Seleziona una pagina

Clicca l’immagine per ingrandire

Alessandro Algardi (Bologna 1598 – Roma 1654)

Progetto per un reliquiario

tracce di pietra nera, penna e inchiostro bruno, acquerello grigio

430 X 281 mm

FC 124314

Il foglio è inserito nel volume 157 G 2 del Fondo Corsini, con un’antica attribuzione ad Alessandro Algardi. Le dimensioni e il grado di finitura permettono di ipotizzare che si tratti di un disegno di presentazione per un reliquiario di cui finora non è stata rintracciata l’opera finita; un angelo di tre quarti, ad ali abbassate, sorregge una cassetta probabilmente destinata a raccogliere le reliquie di una santa martire, data la presenza di palme e corona di fiori come elementi decorativi. Sull’elegante basamento modanato è visibile lo stemma di papa Innocenzo X e due anonimi scudi principeschi, che lasciano intuire una committenza Pamphilj. L’esecuzione di questo foglio, caratterizzata da tratti di penna sottili e precisi e da una grande attenzione al dettaglio, esaltata dall’acquerellatura ad effetto pittorico, si discosta dal segno rapido e sintetico degli artisti barocchi per eccellenza (Bernini, Pietro da Cortona, Ciro Ferri).