Tullia Matania – Marmi

MATANIA (1)

Roma, Palazzo Poli

La mostra MARMI ospitata nelle sale dell’Istituto Nazionale della Grafica raccoglie per la prima volta un centinaio di opere su marmo realizzate in due fasi diverse (dagli anni ’70 ad oggi) da Tullia Matania. Come potenziali matrici di stampa, propongono allo sguardo un viaggio nell’immaginazione. I soggetti che l’artista legge nella materia sono suggeriti dalle stesse venature dei diversi tipi di marmi. Tullia Matania dipinge e scolpisce nello stesso tempo, interpretando la materia con il suo intuito creativo per sollecitare e poi lasciare libera l’immaginazione dell’osservatore.

23 stile libero_b

Stile libero ti di permanenza Graffito su marmo azul macauba proprietà dell’artista Tullia Matania ha intrapreso la carriera artistica negli anni Quaranta, alimentata da una importante tradizione famigliare radicata nella storia della pittura e dell’illustrazione fra Ottocento e Novecento. Si è distinta presto, poi, da queste premesse imboccando la strada della ricerca nell’ambito della pittura e della scultura. Ha partecipato a numerose mostre in Italia e all’estero esponendo anche in diverse personali: a Milano (dal 1951 al 1975 ), a Roma e Firenze (fra il 1957 e il 1965), a Londra nel 1962 e nel 1968 e a Napoli dal 1975 al 2004. Ha ricevuto il Premio Italia 1960 e riconoscimenti di critica presentandosi come un’interessante sperimentatrice di tecniche e materiali (dalla cera alle sabbie, dalla stampa ai collages, fino al marmo e al rame) dedicandosi anche a opere monumentali ed installazioni con materiali vari fra cui carte di giornali, fiammiferi, pietra lavica e filo di rame lavorato a maglia su temi sollecitati anche dalle più crude e inquietanti problematiche della contemporaneità. Vive e lavora a Napoli a Villa Belvedere al Vomero in una casa-museo dove ha fondato nel 1979 l’Associazione Ugo Matania. Alcune sue opere di grandi dimensioni si trovano presso pubblici istituti di Napoli.

Albatros graffito su marmo arabescato rosso robico proprietà dell'artista

Albatrosgraffito su marmo arabescato rosso robicoproprietà dell’artista

 Palestina graffito su marmo rosso del Belgio proprietà dell’artista

Palestina graffito su marmo rosso del Belgio proprietà dell'artista

Palestinagraffito su marmo rosso del Belgioproprietà dell’artista

Due film inseriti nella mostra raccontano Tullia Matania e accompagneranno i visitatori dell’Istituto Nazionale per la Grafica nella notte del 19 maggio, in occasione della Notte dei Musei, il grande evento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali che ogni anno accoglie nei luoghi della cultura un vasto pubblico composto soprattutto da giovani.

Sede della mostra Roma, Palazzo Poli – sale espositive piano terra – Via Poli, 54

Date 18 Maggio – 1 Luglio 2012

Apertura al pubblico tutti i giorni 10.00 – 19.00 chiusura settimanale: lunedì Ingresso libero

Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione Angelina Travaglini ph.+39 06 69980238 fax +39 06 69921454 portatile 3346842173

Il catalogo, con testi di Maria Antonella Fusco, Silvia Bordini, Rita Bernini, è edito da alòs – Napoli