Giuseppe Stampone

 

invito-stampone1

 

prorogata fino al 22 febbraio 2015 dal 11 ottobre 2014 al 11 gennaio 2015

L’Istituto Nazionale per la Grafica annuncia la prima grande mostra personale di Giuseppe Stampone a Roma. Curata da Raffaele Gavarro e Antonella Renzitti, la mostra verrà inaugurata sabato 11 ottobre in occasione della X Giornata del Contemporaneo promossa dall’associazione A.M.A.C.I. Il titolo cita le parole iniziali di un celebre e ancora attualissimo testo di Antonio Gramsci: Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.(11 febbraio 1917).

Odio gli indifferenti raccoglie tutta una serie di opere che Stampone ha realizzato in questi anni e che dichiarano la necessità di un impegno dell’arte nel tempo in cui viviamo. Convinto che l’opera rappresenti un vero e proprio “atto performativo” Stampone contribuisce in modo decisivo all’attuarsi dello spostamento dell’opera d’arte da una condizione di tipo estetico ad una di natura etica.

Nelle sale espositive al primo piano di Palazzo Poli, Stampone proporrà una personale visione geopolitica e sociale realizzando un’installazione dedicata ai premi Nobel per la pace, accompagnata da disegni a penna bic delle bandiere delle nazioni a cui appartengono i destinatari del premio dal 1901 al 2013, dai ritratti dei più noti dittatori della storia dell’umanità e da una grande mappa del mondo. Nella terza sala viene presentato al pubblico, per la prima volta in un museo, il progetto neodimensionale Solstizio. Stampone renderà tangibile l’azione di arte globale iniziata nel 2008 come struttura di social network dal quale emergono diversi modi di osservazione e di indagine delle realtà che ci circondano. Attraverso monitor, documenti, fotografie e postazioni interattive, si connetteranno esperienze artistiche con esperienze sociali, per quella che Stampone definisce Global Education, dalla quale deriveranno poi anche dei veri e propri laboratori didattici.

Durante la X Giornata del Contemporaneo l’artista dialogherà con il pubblico.

Sede della mostra  Roma, Palazzo Poli, via Poli, 54 (Fontana di Trevi)

Inaugurazione 11 ottobre 2014 ore 18,00

Date dal 11 ottobre 2014 al 11 gennaio 2015 prorogata fino al 22 febbraio 2015

Apertura al pubblico martedì – sabato, ore 10.00 -14.00 – chiusura settimanale: domenica e lunedì

Ingresso libero

Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione Angelina Travaglini  con la collaborazione di  Roberta Ricci tel. 06 69980238

Mostra a cura di Raffaele Gavarro e Antonella Renzitti

Il Catalogo della mostra: contiene i saggi di: Maria Antonella Fusco, Raffaele Gavarro e Antonella Renzitti

Editore: Nero Edizioni, Roma, 2014

 

Tra le più recenti mostre personali ricordiamo:

2014
  • Abc Of Art, nei confini sociali del gioco, a cura di Alessandro Cocchieri, Palazzo Reale, Milano
  • Bic Date Blue a cura di Giacinto di Pietrantonio, Museo d’arte Contemporanea di Bergamo
2012
  • Global Education, a cura di Giacinto Di Pietrantonio, Ex Chiesa San Matteo, Lucca / prometeogallery di Ida Pisani, Milano-Lucca
2011
  • Roma e Acquerelli per non sprecare la vita, progetto site specific a cura di Elena Forin e Maurizio Bortolotti, Polonia-Croazia-Italia
  • Non tutto è in vendita (progetto site specific per Saluti da L’Aquila), a cura di Raffaele Gavarro, Bologna
2010
  • Bologna e Giuseppe Stampone – The Rules of the Game, a cura di Marco Scotini, prometeogallery, Milano
Tra le collettive:
2014
  • Big Point, a cura di Bartolomeo Pietromarchi, Casa delle Armi, Foro Italico, Roma
2012
  • Biennale di Kochi-Muziris, a cura di Bose Krishnamachari, Fort Kochi PO, Kerala, India
  • Visioni. La fortezza plurale dell’arte, a cura di Giacinto Di Pietrantonio e Umberto Palestini, Civitella del Tronto
  • XI Biennale di Cuba, L’Avana, Cuba
2011
  • Saluti da L’Aquila da Giuseppe Stampone – Progetto speciale, a cura di Luca Massimo Barbero ed Elena Forin, MACRO
  • Dada and Merz, a cura di Adrian Notz e Maurizio Bortolotti, Cabaret Voltaire, Zurigo
  • Il Belpaese dell’Arte – Etiche ed Estetiche della Nazione, a cura di Giacinto Di Pietrantonio, GAMeC, Bergamo
 2010
  • Biennale di Liverpool e The Flower of May, a cura di Yongwoo Lee, Gwangju Museum of Art / Kunsthalle Gwangju, Corea

2008

  • XV Quadriennale di Roma 2008 , Palazzo Esposizione Roma .

2003

  • Anteprima. XIV Quadriennale di Roma, Palazzo Reale Napoli
Premi
Ha vinto il Premio Maretti nel 2011 e due progetti di residenza nel 2013, presso l’Accademia Americana di Roma e al Youngeun Museum of Contemporary Art (YMCA), Gwangju, Corea.
Nel 2013 ha vinto il concorso ‘Pacco d’Artista’, a cura di SPIRITO DUE in collaborazione con Poste Italiane.

1. Giuseppe Stampone, Global Education, 2012, 20 disegni, penna bic rossa e blu su carta, 32.5 x 38 cm

5. Giuseppe Stampone, Global Education, 2012, 20 disegni, penna bic rossa e blu su carta, 32.5 x 38 cm

8. Giuseppe Stampone, Global Education, 2012, 20 disegni, penna bic rossa e blu su carta, 32.5 x 38 cm

12. Giuseppe Stampone, Global Education, 2012, 20 disegni, penna bic rossa e blu su carta, 32.5 x 38 cm

14. Giuseppe Stampone, Global Education, 2012, 20 disegni, penna bic rossa e blu su carta, 32.5 x 38 cm

18. Giuseppe Stampone, Global Education, 2012, 20 disegni, penna bic rossa e blu su carta, 32.5 x 38 cm

bandiere1

_DSC0158

_DSC0162

_DSC0176

_DSC0170

_DSC0168

_DSC0164