Frare

RICOMPORRE IL FRAMMENTO

segno traccia memoria

titolo

Roma, Palazzo Poli
dal 8 Marzo al 1 Maggio 2012

titolo comunicato

Stati di permanenza, 2006 china, pigmenti naturali su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2006china, pigmenti naturali su cartaproprietà dell’artista

Stati di permanenza, 2008 china, pigmenti naturali su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2008china, pigmenti naturali su cartaproprietà dell’artista

 

L’8 marzo 2012, in occasione delle iniziative che il Ministero per i Beni e le Attività Culturali dedica alla Giornata Internazionale della Donna, l’Istituto Nazionale per la Grafica, in collaborazione con la Direzione Generale PaBAAC del MiBAC – servizio V, Architettura e Arte Contemporanee – prosegue il ciclo di iniziative denominato GRAFICA: femminile singolare, che comprende mostre, pubblicazioni e premi dedicati a donne particolarmente attive nel settore della grafica e della fotografia. La mostra di Giancarla Frare Ricomporre il Frammento – Segno traccia memoria è profondamente intrecciata alla storia dell’Istituto, e nasce in collaborazione con il Museo Civico di Bassano del Grappa, che nel 2011 alla Frare ha dedicato un’antologica di grande successo.

Stati di permanenza, 2011 china, pigmenti naturali su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2011china, pigmenti naturali su cartaproprietà dell’artista

Stati di permanenza, 2011 china, pigmenti naturali su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2011china, pigmenti naturali su cartaproprietà dell’artista

Il rapporto che lega la Frare all’Istituto Nazionale per la Grafica è peraltro di lungo corso e risale al 1995; anno in cui Federica Di Castro, storica dell’Arte della Calcografia di Roma, la invitò, insieme ad altri artisti, a rappresentare l’Italia nella compagine internazionale della XXI Biennale Internazionale di Grafica di Lubiana. La Frare presentò tre incisioni a puntasecca di grande formato dal titolo Figura di pietra che, dopo la Biennale, furono donate alle Collezioni dell’Istituto; una di quelle incisioni nel 2008 ha vinto il Premio della I Biennale dell’Incisione Contemporanea “Città di Bassano del Grappa”.

Stati di permanenza, 2005 china, pigmenti naturali, innesti materici e fotografici su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2005china, pigmenti naturali, innesti materici e fotografici su cartaproprietà dell’artista

Stati di permanenza, 2009 pigmenti naturali su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2009pigmenti naturali su cartaproprietà dell’artista

La mostra a Palazzo Poli propone i lavori degli ultimi dieci anni di Giancarla Frare: mantenendo una coerenza di fondo nello stile, nelle tematiche e nelle procedure, l’artista sconfina in molti linguaggi, privilegia la carta come supporto per i suoi lavori in bilico tra astrazione e realtà, attraverso i quali registra e trasmette il vissuto che si nasconde dietro reperti archeologici e rovine. Il segno, la traccia, la memoria che queste pietre lasciano intravvedere vengono fermate dall’artista con uno scatto fotografico; le successive modifiche, cancellature e aggiunte di segni, simboli dell’estrema contrazione del suo cromatismo, alludono al processo di elaborazione e sedimentazione della memoria. Lo stesso tema è riproposto in un calibratissimo video, presente in mostra, in cui emergono, in maniera ossessiva, i frammenti di una memoria orale che permane.

Stati di permanenza, 2011 china, pigmenti naturali su carta proprietà dell'artista

Stati di permanenza, 2011china, pigmenti naturali su cartaproprietà dell’artista

Sete, 1996 puntasecca proprietà dell'artista

Sete, 1996puntaseccaproprietà dell’artista

Figura di pietra, 1995 puntasecca collezione ING

Figura di pietra, 1995puntaseccacollezione ING

Figura di pietra, 1995 puntasecca collezione ING

Figura di pietra, 1995puntaseccacollezione ING

Le altre opere dell’artista veneta che vengono esposte risalgono al suo periodo giovanile; si tratta di un corpus di 17 disegni a china su carta, intitolato Le condizioni del volo, scaturito dalla riflessione che la Frare ha svolto -tra il 1979 e il 1987- sulla poesia di Georg Trakl (1887-1914), uno dei più importanti poeti austriaci di inizio Novecento, con il quale l’artista italiana costruisce un rapporto di assoluta empatia e di conoscenza profonda, tanto da meritare importanti riconoscimenti pubblici: il premio del Museo d’Arte Moderna Cà Pesaro a Venezia, nel 1981 e, più recentemente, la mostra che al corpus di opere su Trakl ha dedicato l’Istituto Austriaco di Cultura di Roma, nel 2005. La stessa mostra, a cura del Ministero degli Affari Esteri, è stata presentata nel 2006 a Salisburgo, Vienna e Innsbruck, luoghi emblematici della vita del poeta.

Il ciclo di opere su Georg Trakl viene proposto in dono alle collezioni permanenti dell’Istituto Nazionale per la Grafica.

Le condizioni del volo, 1979-87 china su carta proprietà dell'artista

Le condizioni del volo, 1979-87china su cartaproprietà dell’artista

Le condizioni del volo, 1979-87 china su carta proprietà dell'artista

Le condizioni del volo, 1979-87china su cartaproprietà dell’artista

Principali mostre personali: 1983 Museo di Ca’ Pesaro, Venezia; 1987 Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia; 1989 Castello di Arechi, Salerno;1990 Musei Civici di Como, S. Francesco (mostra antologica); 1991 Università di Roma, Villa Mondragone, Monteporzio Catone; 1994 Galleria Lo Studio, Roma; 1997-1998 Galleria Civica di Palazzo Crepadona, Belluno (mostra antologica); 2000 Galleria Rumma, Roma; 2002 Galleria Giulia, Roma; 2004 Galleria Lo Studio, Roma; 2005 Palazzo dei Capitani, Ascoli Piceno; Forum Austriaco di Cultura Roma; Musei Civici, Sala d’Aspetto Reale, Monza; Galerie Libre Cours, Bruxelles; 2006 Galerie im Traklhaus, Salzburg; Istituto Italiano di Cultura, Vienna; Leopold Franzens Universität, Innsbruck; 2008 Galleria Civica di Palazzo Crepadona, Cubo di Mario Botta, Belluno; 2009 Musei Civici, Palazzo dell’Abbondanza, Massa Marittima; 2011 Studio Hogan Lovells, Roma; 2011 Museo Civico, Città di Bassano del Grappa (mostra antologica).

Sede della mostra Roma, Palazzo Poli – Via Poli, 54

Date 8 Marzo – 1 Maggio 2012

Apertura al pubblico tutti i giorni 10.00 – 19.00 chiusura settimanale: lunedì

Ingresso libero

Informazioni Collezione opere multimediali

Responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione Angelina Travaglini ph.+39 06 69980238 fax +39 06 69921454 portatile 3346842173

Il catalogo, con testi di Giuliana Ericani, Maria Antonella Fusco, Antonella Renzitti, Federica Millozzi, è edito dal Comune di Bassano del Grappa

 

PIEGHEVOLE PDF