Arte e Artigianato artistico in stamperia

copertina

Prima parte: stampa di una matrice calcografica

Dopo una breve introduzione sulle tecniche d’incisione in incavo, gli esperti illustreranno come oggi le matrici calcografiche storiche dell’Istituto vengano clonate utilizzando un procedimento galvanoplastico. Tale tecnologia, scoperta nell’800, è stata opportunamente calibrata ed adattata ai moderni concetti di conservazione dei manufatti storici, fino ad ottenere una matrice calcografica replica, i cui segni in incavo sono perfettamente rispondenti a quelli della lastra originale. L’Istituto in tal modo perpetua una delle sue funzioni storiche, cioè la ristampa e quindi la diffusione del suo preziosissimo patrimonio iconografico. L’esperto calcografo procederà, dunque, ad una dimostrazione di stampa da replica galvanica.

luoghicult_43_RT8_p1

notte bianca ing

sannino

luoghicult_33_RT8_p1

luoghicult_31_RT8_p1

luoghicult_27_RT8_p1

luoghicult_34_RT8_p1

Seconda parte: presentazione della lavorazione di un decoro a pastiglia con applicazione di foglia d’oro

Dimostrazione di come dal segno inciso su matrice calcografica per stampe si può passare al segno su matrice metallica con decorazione ad incavo per la produzione artigianale di cornici a pastiglia. Si dimostrerà come si prepara un decoro artistico a pastiglia: un impasto ottenuto con miele, colofonia, colla animale, olio di lino cotto, olio di lino crudo e carbonato di calcio. Dall’impasto passato sotto una matrice metallica ad incavo si ottiene un decoro che può essere applicato su diversi manufatti artistici artigianali (cornici, mobili, etc..) secondo il procedimento artigianale ottocentesco. Una selezione di volumi antichi della biblioteca dell’Istituto illustrerà come nell’Ottocento si svilupparono ricerche sull’arte industriale partendo da repertori di stili decorativi tradotti in manuali a stampa per le arti applicate. La dimostrazione pratica sarà eseguita da un tecnico di un’antica ditta italiana, la Cavalli & Poli di Brescia, che ancor oggi produce tali manufatti artistici utilizzando le originali matrici cilindriche appartenenti alla collezione storica dell’azienda, nata nel 1870.

LA PASTIGLIA NASCE DA UN IMPASTO FATTO DI;

-CARBONATO DI CALCIO

-COLOFONIA

-OLIO DI LINO COTTO

-OLIO PAGLIERINO

-ACQUA

-MIELE

-COLLA DI PELLE

EREDITIAMO QUESTA RICETTA E SOPRATTUTTO I SUOI EQUILIBRI DAI VECCHI RICETTARI DELLA NOSTRA AZIENDA CHE, GIA NEL 1870, PRODUCEVA IN VIA CONTINUATIVA PRODOTTI IN PASTIGLIA, PROBABILMENTE LA MEDESIMA RICETTA VENIVA GIA USATA NEL XVIII SECOLO DAI VECCHI LABORATORI DI DECORAZIONE SPARSI IN TUTTA ITALIA.

IL NOSTRO ATTACCAMENTO ALLA TRADIZIONE , E L’IDEA DI CONTINUARE A COSTRUIRE QUELLO CHE NEL 1800 SI DEFINIVA “ IL BUON PRODOTTO “ CI HA FIN QUI IMPEDITO DI ADOTTARE SISTEMI INDUSTRIALI CON PRODOTTI SINTETICI.

TUTTA LA NOSTRA PRODUZIONE PARTE DAL COSTRUIRE ( MESCOLANDO TUTTI I PRODOTTI NELLA SEQUENZA ORIGINALE ) LA PASTIGLIA.

impasto

IMPASTATA MANUALMENTE ,SI SCALDA E DIVENTA MORBIDA , DUTTILE, PRONTA PER ESSERE MODELLATA IN FORMA CILINDRICA , OTTENENDO UN GROSSO SPAGHETTO.

impasto2

impasto3

SI PROCEDE CON RAPIDITA’ ( PRIMA CHE SI RAFFREDDI TROPPO, IL CHE LA RENDEREBBE TROPPO ELASTICA ) AL POSIZIONAMENTO DELLA PASTIGLIA SU DI UN NASTRO METALLICO CHE LA TRASCINERA’ SOTTO LA MATRICE PREVENTIVAMENTE MONTATA E REGOLATA.

LA FORZA SVILUPPATA DALLA MATRICE SULLA PASTIGLIA DARA’ FORMA AL DECORO.

impasto4

DOPO POCHI MINUTI SI POTRA’ GIA MANEGGIARE COME SE FOSSE UNA STOFFA PESANTE , E PROCEDERE CON L’APPLICAZIONE.

impasto5

impasto6

SI COSTRUIRA’ COSI, MANIPOLANDO TUTTI I VARI ELEMENTI ECORATIVI,

L’INSIEME CHE DARA’ VITA AL PRODOTTO FINALE: CORNICE , COFANETTO , O ALTRO.

IL FISSAGGIO DI TUTTI QUESTI ELEMENTI VIENE ESEGUITO INUMIDENDO CON ACQUA LE PARTI PER POTER FAR RINVENIRE LA COLLA DI PELLE INSERITA NELL’IMPASTO, SI SVILUPPERA’ IN QUESTA MANIERA UNO FRA I COLLANTI PIU TENACI , CAPACE DI ANCORARE LA DECORAZIONE IN PASTIGLIA AI PIU SVARIATI MATERIALI DI SOSTEGNO.

LA FASE SUCCESSIVA E’ QUELLA DI PREPARAZIONE PER LA DORATURA.:

-LA CARTEGGIATURA PER RENDERE PIACEVOLE AL TATTO LE SUPERFICI

-LA STESURA DEL BOLO IN VARI PASSAGGI

-LA STESURA DELLA MISSIONE

IN FINE LA DORATURA, ESEGUITA COME DA TRADIZIONE, CON FOGLIA D’ORO.

FISSATA CON GOMMA LACCA E POI PATINATA FINO AD OTTENERE LA TONALITA’ DELL’ORO DESIDERATA .

impasto7

 

Apertura al pubblico 9 settembre 2006

Orario dimostrazioni 21,00 e 23,00

Ingresso gratuito

Informazioni e prenotazioni Prenotazione obbligatoria tel. 06 69980.226/242

Relazioni esterne ING Rita Parma tel. 0669980248

Ufficio Stampa Istituto Nazionale per la Grafica: Marcella Ghio tel. 0669980238 – fax 0669921454